Ti trovi qui:Risorse»Le nostre pubblicazioni»Co-edizione»Energie rinnovabili nei parchi alpini - Conflitti d’uso, azioni necessarie e possibili soluzioni

Energie rinnovabili nei parchi alpini - Conflitti d’uso, azioni necessarie e possibili soluzioni

  • Anno 2011
  • Lingua FR, DE, IT

  Il progetto «Energie rinnovabili nei parchi alpini» è frutto del lavoro congiunto delle Accademie
svizzere delle scienze e di ALPARC. L’ Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ha
fornito il sostegno finanziario al progetto.

Il concetto di «Parchi» è stato scelto in quanto si tratta di un termine collettivo utilizzato
in tutti gli Stati alpini, che fa riferimento ai territori con un label e punta in particolare alla
protezione della natura e del paesaggio, insieme a uno sviluppo sostenibile (parchi nazionali,
riserve della biosfera, patrimonio mondiale dell’UNESCO, parchi naturali regionali);
in Austria, Germania, Italia e Francia il termine «aree protette» è spesso usato come sinonimo.

Basato sulla consultazione di un totale di 21 parchi nei Paesi alpini, il presente rapporto mette
in evidenza i conflitti fra protezione ed uso in relazione alla produzione di energie rinnovabili
e ne delinea le possibili soluzioni. Fra i parchi coinvolti vi sono 13 parchi naturali regionali,
3 riserve della biosfera, 4 parchi nazionali e un patrimonio mondiale dell’UNESCO di Svizzera,
Austria, Germania, Italia e Francia.