Ti trovi qui:Attualità»Notizie della rete ALPARC»InnovAlps: Scambi transnazionali sull’innovazione sociale e territoriale nei parchi naturali

InnovAlps: Scambi transnazionali sull’innovazione sociale e territoriale nei parchi naturali

Mercoledì, 04 Maggio 2016

In tutto l’arco alpino, i parchi naturali s’impegnano a cambiare prospettiva sullo sviluppo dei loro territori e a condurli verso il cambiamento. Le loro conoscenze e le loro esperienze nel campo dell’innovazione sociale e territoriale fanno di questi territori dei veri e propri “ambasciatori del cambiamento” che potrebbero essere di ispirazione per altri. Il progetto InnovAlps ha lo scopo di esplorare gli approcci e i progetti innovativi che vengono messi oggi in pratica in collaborazione con una varietà di attori, e di identificare le formule del loro successo e gli ostacoli incontrati.


3 regioni pilota al centro del progetto

A questo scopo ALPARC lavora da novembre 2015 a stretto contatto con tre regioni pilota (vedi loghi). Dopo una diagnosi del territorio in ciascuna regione, è stato avviato uno scambio transnazionale, con una serie di workshop che permetteranno alle tre regioni di conoscersi e approfondire insieme il tema dell’innovazione. L’obiettivo di questi scambi è stabilire una visione comune dello sviluppo regionale e dell’innovazione nei parchi naturali, identificare i fattori di successo e gli ostacoli, stimolare l’apprendimento reciproco assieme alla capacità d’innovazione attraverso il contributo di uno “sguardo esterno”.

Ogni workshop è costituito da tre tappe:

  • Una sezione “innovazione nella regione pilota” con una presentazione del territorio, della sua governance e dei suoi progetti innovativi,
  • Una sezione “escursioni” con visite e incontri di attori sul terreno,
  • Per finire con una sezione “workshop” in cui gli approcci innovativi locali e il tema dell’innovazione vengono discussi in modo approfondito, collaborativo e aperto. Questa parte permette anche di entrare nel dettaglio di alcune problematiche, di scambiare punti di vista su questioni locali da risolvere e di fornire nuove idee.

 

Primi scambi in Tirolo: la regione del parco naturale Tiroler Lech e il suo progetto di punta, il “Lechweg”

IMGP2345 IMGP2305 IMGP2330

Il 20 e 21 aprile si è svolto il primo workshop nel Parco naturale Tiroler Lech, nella regione di Reutte in Tirolo (Austria). Ha permesso agli attori svizzeri e francesi d’immergersi nel territorio del Lech, uno degli ultimi fiumi selvaggi del Nord delle Alpi (riserva naturale di 44 km2).

Vista la posizione di questo territorio rurale, gli attori locali puntano su un turismo responsabile e a contatto con la natura, diversamente dalla tradizionale strategia tirolese, fortemente concentrata sullo sci alpino. Il progetto di punta di questa regione è un itinerario escursionistico di 125 km: il Lechweg, o “sentiero del Lech” che passa dal Vorarlberg, attraversa il Tirolo per arrivare fino a Füssen, in Germania. L’escursionista può procedere senza grandi difficoltà dalle alte montagne fino alla pianura osservando la trasformazione del paesaggio seguendo le rive di quest’ultimo fiume selvaggio. Buona parte dell’itinerario attraversa il territorio del parco naturale, il quale ha riscosso dalla sua inaugurazione, nel 2012, un grande successo fra i visitatori, gli escursionisti e i locali. Il sentiero del Lech è il primo ad aver ricevuto l’etichetta “Leading Trail Quality – Best of Europe” per il suo tracciato e le sue infrastrutture di qualità. L’offerta turistica in questi ultimi anni è stata profondamente incrementata con sentieri alternativi che permettono l’esplorazione di valli più laterali, un itinerario ciclabile oltre che un’offerta di prodotti locali contraddistinti dal marchio “Lechweg”.

Per quanto riguarda l’innovazione territoriale, questo progetto ha permesso di riunire e di far collaborare sul lungo periodo gli attori al di là delle abituali sfere d’influenza. Il Lechweg è un prodotto turistico collettivo, capace di collegare territori e attori a diversi livelli e di valorizzare il patrimonio naturale e culturale del territorio del parco naturale nel rispetto dell’ambiente. Questo progetto orienta in modo strategico lo sviluppo nella regione del parco naturale. I principi direttivi del Lechweg (scoperta, decelerazione, autenticità, vicinanza con la natura, ispirazione e incontri) sono in armonia con le tendenze attuali delle nostre società.


Problematiche e bisogni condivisi

In occasione del workshop sono stati sottolineati e discussi i fattori di successo del Lechweg: un orientamento strategico e integrato allo sviluppo regionale, un clima di cooperazione fra attori, l’esitenza di ambasciatori che lottano per le idee e i punti di vista esterni riguardanti la regione. Nonostante le differenze di contesto nazionale e regionale fra le regioni pilota, i partecipanti si sono ritrovati nelle problematiche e nelle sfide della regione del Lech. Il workshop ha quindi sollevato domande e bisogni comuni: come operare  un cambiamento all’interno delle strutture convenzionali, nelle procedure  e negli schemi di pensiero tradizionali? Come trasformare un’idea in realtà? Come convincere gli scettici? Quale ruolo deve assumere un parco naturale nello sviluppo regionale e nell’innovazione?

Queste domande verranno approfondite in occasione dei due prossimi workshop in programma, nel Parco naturale Pfyn-Finges (Svizzera, 11 e 12 maggio) e nel Parco naturale regionale delle Baronnies provençales (Francia, 20 e 21 giugno).

 

Una manifestazione finale sull’innovazione nei parchi naturali alpini

ALPARC e le regioni pilota d’InnovAlps vi danno fin da ora appuntamento per il 29 e 30 settembre 2016 nel Parco naturale regionale Pfyn-Finges, nel Canton Vallese in Svizzera, per una conferenza sul tema dell’innovazione: “Alpine Nature parks – Models for change”, evento finale del progetto InnovAlps. La conferenza vuole portare alla ribalta idee e progetti innovativi nei territori dei parchi naturali e creare uno scambio sull’innovazione territoriale e sociale nelle Alpi su scala più ampia. Prossimamente sarà comunicato il programma dettagliato. Le iscrizioni si apriranno a metà maggio.

Il progetto InnovAlps fa parte di uno degli assi di lavoro più importanti di ALPARC: “Sviluppo regionale e qualità della vita” che risponde ai bisogni reali delle aree rurali alpine e dei loro abitanti. Il progetto InnovAlps è sostenuto dall’Ufficio federale dell’ambiente svizzero (UFAM).


Per saperne di più

Video: Estratto di “Un kilomètre à pied...” ARTE “Il Lechweg”

Sito ufficiale del Lechweg

Sito ufficiale del Parco naturale Tiroler Lech

Sito ufficiale di organizzazione dello sviluppo regionale Außerfern