Ti trovi qui:Risorse»Le nostre pubblicazioni»Visualizza articoli per tag: Gestione delle Aree Protette
Giovedì, 26 Gennaio 2017 01:00

Danilo Re 2017 & Assemblea Generale ALPARC

La 22esima Edizione del “Memorial Danilo Re”, si terrà dal 26 al 29 gennaio 2017 a Admont, Austria, nel Parco Nazionale del Gesäuse.Come consuetudine, nell’ambito del Memorial Danilo Re, il 27 Gennaio 2017 si terrà l’Assemblea Generale di ALPARC.

logoDaniloReBleu

Organizzate la vostra squadra, iniziate ad allenatevi ed appuntamento a Admont a gennaio 2017 per il Trofeo delle Aree Protette Alpine!

 

Ulteriori informazioni e iscrizioni: http://www.alparc.org/danilore/index.php/it/

Pubblicato in Gli eventi di ALPARC
Giovedì, 13 Ottobre 2016 15:40

Alpine Nature 2030 - publication

Creating [ecological] connectivity for generations to come

 

The book Page Titre Nature2030"Alpine Nature 2030 - Creating [ecological] connectivity for generations to come" is published by the Federal Ministry for the Environment, Nature Conservation, Building and  Nuclear Safety (BMUB). 
 
The Federal Ministry for the Environment considers the creation of an ecological network in Europe to be crucial for achieving a global network of protected areas as envisaged in the Convention on Biological Diversity (CBD). In this context, the spatial connectivity of protected areas and transboundary protected areas plays an important role in the implementation of the Alpine Convention. Article 12 of the Nature Protection and Landscape Conservation Protocol of the Alpine Convention envisages the creation of an ecological network.

The publication has been published in partnership with ALPARC, the University of Veterinary Medicine of Vienna and Blue! .

 

This publication is available as e-paper .

Open the publication as e-paper

You can order the publication at : http://www.bmub.bund.de/en/service/publications/downloads/details/artikel/alpine-nature-2030/

 

 

"Life needs connectivity- Three love stories" - 3 video clips


Frise 3 animaux


Ecological connectivity is needed on land, under water and in the air to safeguard biodiversity for future generations.

The three video clips "Life needs connectivity.Three love stories" are made by the Federal Ministry for the Environment, Nature Conservation,  Building and  Nuclear Safety (Germany ) in partnership with ALPARC, University of Veterinary Medicine of Vienna and Blue! in the frame of the work of the publication " Alpine Nature 2030 - Creating [ecological] connectivity for generations to come " . 

Video produced by MischiefVisit. 

Visit our Youtube page and have a look at these 3 video clips!

Enregistrer

Enregistrer

Pubblicato in Co-edizione

Dal 5 al 19 ottobre, sul sito dell’EOCA (Associazione Europea per le attività outdoor e la conservazione), è possibile votare per il finanziamento del progetto di ricerca APOLLO (Alpine Protection from Overgrazing, Landscape Learning and Observation), presentato dall’Istituto per la Dinamica dei Processi Ambientali del CNR e dal Parco Nazionale Gran Paradiso, per la gestione delle attività di pascolo sostenibile all’interno dell’area protetta.

La European Outdoor Conservation Association (EOCA) è un’associazione no-profit che dal 2006 promuove e supporta progetti legati alla conservazione della natura, diffondendo messaggi legati all’importanza e al rispetto per le aree naturali più selvagge. Ogni anno enti coinvolti nella protezione della natura hanno la possibilità di presentare idee e progetti, che, se riescono a superare l’accurata valutazione del comitato scientifico della EOCA, sono sottoposti a una votazione pubblica. Solo il progetto che otterrà il maggior numero di voti verrà finanziato.

Il progetto APOLLO, che è riuscito a superare la selezione scientifica,servirà a creare, per due aree simbolo di circa 100-150 ettari, una lista di “buone pratiche”, per la gestione delle attività di pascolo tradizionali, che nei secoli hanno contribuito a determinare l’eterogeneità ambientale, ricca di biodiversità animale e vegetale, tipica delle nostre vallate alpine. Collaborando con i pastori locali si potranno sostenere le attività rurali tradizionali, rispettose della conservazione della natura, e attraverso una serie di eventi pubblici verranno divulgati il valore della biodiversità locale, la bellezza dello stile di vita tradizionale e lo stretto legame che intercorre tra di loro.

Ma per realizzare tutto questo bisogna raggiungere il massimo numero di voti, dal 5 al 19 ottobre sarà possibile votare il progetto del PNGP a questo link.

 

 

 FONTE: Parco Nazionale Gran Paradiso

QA Gran Paradiso low

 

Le dossier de candidature des Alpes de la Méditerranée au Patrimoine mondial de l'Humanité de l'Unesco avance à grands pas. Les experts de l'UICN France (Union Internationale pour la Conservation de la Nature) ainsi que le Ministère de l'Ecologie, du
Développement durable et de l'Energie ont été enthousiastes à la présentation du dossier et au travail réalisé. Mais la route est encore
longue. Maintenant, les équipes s'apprêtent à s'atteler à la prochaine étape: définir le périmètre exact du bien.

Pour en savoir plus, consultez le communiqué de presse.

This publication recommends ways in which decision makers can implement biodiversity policies more effectively.
Pubblicato in Co-edizione

QA - LabexThe role of scientific councils             LOGO ALPARC signature E

Experts from science, protected mountain areas and administration will discuss the role of scientific councils regarding science and management in protected areas.


The workshop will be based on the presentation of various models in organising scientific councils existing in different countries and for different categories of protection. Afterwards, different aspects of scientific councils as an interface between science and protected areas will be discussed: To what extent and under what conditions are scientific councils able to promote scientific research in protected areas? To what extent and under what conditions can they support the management and the policy of a protected area and mediate conflicts? How can they contribute to building networks and cooperation?


Outcomes of the workshop will be recommendations concerning the establishment and the management of scientific councils, an analysis of scientific councils as interfaces between science and mountain protected areas (article in a scientific journal) and inputs to a planned Alpine Space project on the governance of protected areas and the contribution of science.


As the number of participants is limited to 40, the date of registration will be taken into account in the selection of participants.

Please find below the announcement, the programme and the registration form to send back to iscar@scnat.ch

The organising institutions:


ISCAR Jean-Jacques Brun, Thomas Scheurer
LabEx ITEM Isabelle Arpin, Philippe Bourdeau, Fabien Hobléa, Sophie Tocreau, Gaëlle Ronsin
ALPARC Guido Plassmann

 

For further information: http://www.iscar-alpineresearch.org/

Pubblicato in Gli eventi di ALPARC

Il progetto “Equilibri Naturali” si pone come obiettivo di avvicinare i bambini alla natura e viceversa. Esso intende contrastare, in particolare, i problemi della società attuale, come l’obesità, il disordine da deficit di attenzione, la dipendenza da televisione, videogiochi e computer, attraverso la promozione di esperienze di vita all’aperto, con attività innovative e ritmi di vita più sostenibili.

 Le attività all’aperto, quindi, diventano occasione non solo per sensibilizzare la gente sul tema della sostenibilità, ma anche per contribuire a creare un “senso di appartenenza” al territorio, riscoprire il valore delle relazioni interpersonali (condividendo giochi o avventure all’aria aperta) e migliorare i processi di apprendimento.

“Equilibri Naturali” è un progetto promosso dal Parco Nazionale dei Monti Sibillini e reso operativo dall’AIDAP. Numerose aree protette italiane hanno aderito a questo progetto, tra esse spicca, per la sua attiva partecipazione, il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

Sul motore delle aree protette italiane (www.parks.it ), inoltre, è disponibile la pagina degli eventi collegati al progetto Equilibri Naturali.

Fonti ed approfondimenti:

Pubblicato in uncategorised

 Cette importante manifestation se tiendra du 9 au 12 octobre 2013 à Saint-Martin Vésubie, dans le Mercantour, site volontairement choisi pour profiter du 20e anniversaire de présence avérée du loup en France afin de dresser un état des lieux à la fois rétrospectif et prospectif, dépassant très largement l’échelle locale. L’initiative (et le pilotage) du symposium en reviennent, ce qui est original, à l’Université.

Le titre du colloque : « Vivre ensemble avec le loup. Hier, aujourd’hui… et demain? » est à lui seul un véritable challenge. L’enjeu est de réunir à la fois des acteurs (de tous types, institutionnels et privés) et des chercheurs (historiens de toutes périodes mais aussi géographes, sociologues, ethnologues, biologistes..) dans un colloque ouvert au public et à finalité « sociale ». Il s’agit de dresser un état des lieux comparatif et de proposer des perspectives d’aménagement du statut de l’animal sauvage en France et en Europe, à la lumière des expériences du passé et de l’actuel. (…) »

Programme et informations à ce lien.

Pubblicato in Altri eventi nelle Alpi